olio di palma

L’olio di palma è al centro di una discussione sempre aperta

L’olio di palma è un ingrediente presente in molti prodotti che consumiamo quotidianamente. Negli ultimi anni sono state pubblicate su internet delle dichiarazioni di esperti che l’hanno etichettato come “dannoso per la salute dell’uomo e per l’ambiente“. E’ vero? Vediamolo insieme.

Perché molti produttori scelgono l’olio di palma?

La risposta è semplice. Viviamo una fase di crisi globale e l’olio di palma rappresenta al momento la soluzione più economica. Le aziende che hanno bisogno di grandi quantità di oli alimentari durante le fasi di lavorazione scelgono questa variante per garantirsi un sostanziale risparmio nei costi di produzione. In più, conferisce solidità al prodotto finito e lo rende più “accattivante”.

Raccolta dell’olio di palma in Thailandia

Prima di far male all’uomo, distrugge all’ambiente (e uccide gli animali)
Prima di esporre gli effetti negativi dell’olio di palma sulla nostra alimentazione, riteniamo doveroso elencare i danni che questo prodotto arreca alla flora e alla fauna presente nelle zone in cui viene prodotto. La pianta dell’olio di palma è originaria dell’Africa ma nel corso dei secoli è stata esportata in tutti gli altri continenti del globo. L’enorme richiesta dell’olio derivante dalla lavorazione di questa pianta ha spinto i produttori ad attuare un’enorme deforestazione (soprattutto nel sud-est asiatico). Questo processo ha, inesorabilmente, inquinato le zone utilizzate e provocato l’abbattimento di alberi e piante che rappresentavano l’habitat ideale per alcuni animali, come ad esempio lo scimpanzé e l’elefante, provocando purtroppo la morte di migliaia di creature innocenti.

I danni che arreca alla nostra salute

L’olio di palma, se consideriamo dati statistici ufficiali del 2015, è presente nella maggior parte dei prodotti confezionati che consumiamo tutti i giorni: cereali, biscotti, crackers, merendine, cioccolati, creme spalmabili e panini. Se amate questi prodotti, è praticamente impossibile non ingerirlo. L’olio di palma è composto per il 47% da grassi saturi, percentuale che non viene controbilanciata da una adeguata quantità di acidi grassi benefici per il nostro organismo. Questa quantità esagerata ed insolita di elementi negativi, aumenta il colesterolo.

Infine, fate attenzione anche alle creme per il corpo e per il viso. Sempre più multinazionali stanno decidendo di utilizzarlo per i propri prodotti di bellezza. Il consiglio è ovviamente di leggere sempre le istruzioni prima di effettuare l’acquisto.