Come scegliere le migliori cuffie ad alta definizione

Come scegliere le migliori cuffie ad alta definizione

Per scegliere un paio di cuffie ad alta definizione da cosa bisogna partire? Innanzi tutto dalle caratteristiche principali e, per gli esteti, dalla loro forma esteriore. Sul mercato esistono tantissime tipologie di cuffie; sta al diretto interessato scegliere quella che si conformi alle proprie esigenze.

Naturalmente la prima strada da intraprendere è la scelta della marca migliore e più affidabile, cosa per la quale si può fare affidamento a Ezdirect. Economizzare può portare a scegliere cuffie sconosciute e di scarsa qualità. Non bisogna dimenticare che ciò che le rende performanti dal punto di vista della riproduzione del suono sono i componenti interni con i quali vengono costruite.

Quando acquisto un prodotto tecnologico la prima cosa che faccio è leggere i dati tecnici che lo caratterizzano. Certo, capirli se non si esperti del prodotto stesso non è sempre facile ma è fondamentale farlo. Vediamo quali sono le caratteristiche fondamentali per scegliere una cuffia hi-fi performante.

Uno spazio fondamentale nella mente di chi sceglie deve essere occupato dalla scelta della gamma di frequenza. Di cosa parliamo? Ogni suono che si propaga in aria emette delle vibrazioni e queste sono caratterizzate da una frequenza; se io compro una cuffia sulla cui scheda tecnica c’è scritto “da 10 a 30.000 hz” significa che questo particolare tipo di cuffia riproduce suoni che vanno da un minimo di 15 hertz ad un massimo di 30.000. Se consideriamo che l’orecchio umano percepisce solamente suoni che vanno da 20 a 25.000 hz allora parliamo di un prodotto caratterizzato da un range più ampio di quello standard.

I più esperti di voi sapranno sicuramente cosa sia l’impedenza. Chiariamo invece meglio il concetto per coloro che non hanno un’idea precisa. L’impedenza non è altro la resistenza che ha la bobina contenuta all’interno della cuffia mentre viene attraversata dalla corrente alternata. Considerando che il valore standard per l’impedenza è compreso tra 32/35 Ohm, la scelta spetta poi a voi. Sul mercato ci sono cuffie che arrivano fino ad un massimo di 600 Ohm. Dipende sempre su quale supporto va collegata; se parliamo di un amplificatore vi basta un’impedenza non eccessiva, mentre se la cuffia va collegata ad un lettore mp3 allora vi consiglio di puntare ad una elevata.

Parlando della potenza di ingresso ci riferiamo ad un dato che indica la potenza del segnale in ingresso che la cuffia può sostenere senza provocare distorsioni. Viene espresso in mW e più alto è e più la cuffia è in grado di riprodurre il suono senza distorsioni.

Altre caratteristiche che potrebbero interessarvi sono l’isolamento acustico e la cancellazione del rumore attiva. La prima riguarda la qualità dei padiglioni acustici e la loro capacità di isolare il suono esterno; la seconda è una caratteristica che si trova soprattutto nei prodotti di fascia media/alta dotati di microfoni che emettono dei rumori opposti a quelli provenienti dall’esterno annullandoli.